close
Locali

I 3 posti migliori dove mangiare la piada a Rimini

piadina_Rimini

Vai a Rimini per le tue vacanze estive o magari capiti per un fine settimana? Non puoi farti sfuggire l’occasione di gustare una buona piada! Qui infatti ti trovi nel cuore della Riviera Romagnola e non c’è scusa che tenga: da Cattolica a Marina di Ravenna la ricetta del benessere si compone di cose semplici. Per la precisione, di farina, olio e strutto.

Se chiederai a qualche riminese di indicarti la piadineria migliore di Rimini, molto probabilmente otterrai pareri discordanti. La motivazione è semplice: ogni posto fa la piada a modo suo, chi più alta, chi più friabile, chi più morbida, chi semplice, chi più sofisticata.

E tu, come la preferisci? Se ancora non lo sai, ecco qualche dritta sui posti migliori dove gustarla.

  • Piadineria Dalla Lella: tradizione e semplicità.

    La Lella è indubbiamente l’istituzione della piada a Rimini. Alla piadineria storica aperta nel 1986  in via Rimembranze, oggi si aggiungono altre due sedi, una in città e l’altra sul lungomare, in Piazzale Kennedy, (location perfetta per una piada al ritorno dalla spiaggia). Qui trovi le piade più semplici, con i salumi, i formaggi e le verdure a chilometro 0. Non solo, la Lella è speciale anche per i cassoni, (che per chi non lo sapesse, sono una piada “chiusa” ai bordi) ottimi con qualsiasi farcitura: cotto olive e mozzarella, speck patate e radicchio, o il più classico “rosso” con pomodoro e mozzarella. Spesa media: 6-7 euro per le piade, 3- 4 per i cassoni.

  • La Casina nel Bosco: la piada che non ti aspetti.

    Immersa nella zona più vivace e frequentata di Marina Centro, alla Casina “la piada è fatta con amore” come recita il motto. Qui la piada è più friabile, quasi quadrata, e il menù prevede ingredienti più ricercati e accostamenti originali e raffinati. Qualche esempio? Piada con salame di Mora romagnola, oppure al Crudo di Parma e marmellata di fichi, o ancora al culatello, radicchio e pecorino. Da provare assolutamente è la piada alla mostarda di pere e pecorino: una vera chicca per palati fini! Da ultimo, non si può lasciare la Casina senza… un dolce! Che sia il gelato allo squacquerone o una crema di ricotta al Sale di Cervia, meglio ancora se gustati “a tu per tu”. Spesa media: 5 – 7 euro a piada. Assolutamente necessario prenotare in anticipo!

  • Dalla Ilde: atmosfera spartana e piada super farcita.

    Sulle colline di Covignano, appena fuori Rimini, sorge un bar-piadineria fuori dagli itinerari turistici e unico nel suo genere. Totalmente all’aperto (e per questo frequentabile solo da aprile a settembre), è l’oasi perfetta per gustare una piada nella tranquillità e nella frescura delle serate estive. Da non perdere la ”Soft”, con bresaola, mozzarella di bufala e pendolini e la “Sofisticata” con roastbeef grana e rucola. La piada è apparentemente più piccola rispetto alle altre, ma è la farcitura abbondante a fare la differenza. Ottime anche le birre artigianali Amarcord ispirate ai personaggi di Fellini. Spesa media: 7 – 9 euro.

E tu, conosci altre piadinerie nella zona di Rimini? A quale piada non sai proprio resistere?

Se ancora non ne hai una preferita fai tesoro delle dritte qui sopra… non ti resta che provare!

Buon appetito!

Lascia un Commento