close
News

Paura del fritto? Quello di verdure ti fa bene!

fritto-di-verdure

Ami il gusto delle cose fritte ma lo eviti per paura che ti faccia male? Scegli di bollire le verdure perché pensi siano più salutari? Fermati, sto per darti una bella notizia.

Secondo una ricerca dell’Università spagnola, il fritto non solo non è dannoso per la salute, al contrario aiuta a prevenire le malattie. Scopriamolo insieme.

La ricerca della facoltà di Farmacia a Granada

La professoressa Cristina Samaniego Sanchez, a capo del Dipartimento nutrizionale dell’Università di Granada, ha affermato che, a differenza di quello che siamo stati abituati a credere, ovvero che friggere comporta gravi rischi per la salute, un buon fritto di verdure non solo non è nocivo per il nostro corpo, bensì ha proprietà antiossidanti di gran lunga superiori alle verdure bollite.

Questo tipo di cottura fa si che i cibi rilascino una maggiore quantità di acido oleico e componenti antiossidanti che aiutano a prevenire, nel lungo periodo, il cancro, il diabete e la perdita della vista. Ma c’è un segreto: la scelta dell’olio giusto in cui friggere. Ovviamente stiamo parlando dell’olio di oliva, ancora meglio se extra vergine; certo le calorie aumentano un po’, ma le sostanze cancerogene al contrario diminuiscono.

La ricerca si è basata proprio sulla prova di diverse cotture su alimenti base della cultura mediterranea: patate, pomodori, zucca e melanzane. Il risultato è stato che queste verdure mantengono maggiormente le loro proprietà nutritive se fritte nell’olio d’oliva rispetto a quando sono cotte in acqua. Inoltre la frittura in olio extravergine d’oliva accresce le loro capacità antiossidanti.

Alcuni accorgimenti

Friggere, quindi, non è un’azione da eliminare. Certo bisogna seguire il buon senso e una serie di accorgimenti per non nuocere né alla salute, né alla bilancia.

Un fritto di verdure sarà più leggero dei supplì. Del preferire l’olio di oliva agli altri oli ne abbiamo già parlato; è importante, inoltre, per ridurre l’assorbimento dell’olio da parte del cibo, mantenere una temperatura di frittura fra i 160° e i 180° e non buttare in padella troppi alimenti contemporaneamente.

Infine, non scordare mai di asciugare bene con carta assorbente il cibo appena cotto, e, spero sia superfluo dirlo, non riutilizzare mai l’olio già fritto!

Un’idea per la cena

Fritto misto di verdure e formaggi

Ti servono: 370 g di farina, 550 g di acqua frizzante, 1 pizzico di sale, verdure di stagione, formaggi a piacere (farina, uova e pangrattato ad occhio per la panatura dei formaggi).

Cosa devi fare: prepara la pastella con farina, acqua e sale; lasciala riposare per circa mezz’ora; immergi la verdura, precedentemente lavata e tagliata, nella pastella e friggi in abbondante olio caldo. Taglia il formaggio a listarelle non troppo sottili; passalo prima nella farina, poi nell’uovo ed infine nel pan grattato; friggi anche questo per qualche secondo in olio bollente.

Servi tutto ancora caldo e croccante e… buon appetito!

Lascia un Commento