close
cavatelli22

Per chi non lo sapesse, i cavatelli sono una particolare tipologia di pasta fresca che viene fatta soprattutto nell’Italia meridionale.

Il nome deriva appunto dalla forma stessa che la pasta assume. Quest’ultima infatti viene realizzata con acqua e farina, tagliata a tocchetti e incavata con la pressione di due dita.

Ma vediamo come realizzarli.

INGREDIENTI

– 150 gr di farina di semola di grano duro

– 150 gr di farina di grano tenero

– un cucchiaio di sale fino

– 160 ml di acqua bollente

PROCEDIMENTO

Mischiate le due farine con il sale e create una fontana sul piano di lavoro. Fate un buco al centro e versate poco alla volta l’acqua.

Notate che più sarà elevata la temperatura di quest’ultima e più l’impasto verrà morbido. Iniziate a lavorare l’impasto dall’esterno verso l’interno, fino a quando non avrete versato tutta l’acqua.

Una volta ottenuto un impasto liscio ed omogeneo, formate una palla e tagliate un pezzetto di pasta. Allungatela arrotolandola con le mani fino a raggiungere circa un centimetro di diametro.

Tagliate poi a tocchettini ed incavate ogni pezzettino con due dita, facendolo slittare sulla spianatoia. Posizionateli man mano su un vassoio infarinato e poi fateli cuocere normalmente in acqua bollente e salata.

Avrete così realizzato una vera e propria delizia, da condire come più vi piace. Se però volete assaggiare un classico piatto meridionale, conditeli con ragù e mozzarella, facendoli riposare magari anche qualche minuto nel forno.

Tags : cavatellipasta frescaprimi piattiricetta cavatelliricette primi piatti

Lascia un Commento