close
agnello

Un piatto tipico delle zone abruzzesi e molisane, l’agnello “cacio e ova” preparato sapientemente dalle nonne, soprattutto nel periodo pasquale, dal momento che l’agnello veniva ucciso solo per le grandi ricorrenze.

Ricco e dal sapore robusto, si presenta come un perfetto piatto unico, forse non proprio ideale per chi è a dieta, ma dal sapore sicuramente indimenticabile.

Ecco tutto l’occorrente e le istruzioni per realizzarlo con le vostre mani.

Ricetta per 4 persone:

Ingredienti:

  • 1,5 kg di agnello
  • 100 gr di pecorino grattugiato
  • 5 uova
  • 4 cucchiai d’olio extravergine di oliva
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • una cipolla
  • sale e pepe

Preparazione:

Tagliate l’agnello (preferibilmente scegliete il cosciotto) a pezzetti piccoli, quasi dei bocconcini, e fatelo rosolare con olio e cipolla. Sfumatelo con del vino bianco, salate e lasciatelo cuocere aggiungendo un mestolo di acqua calda.

A parte, battete le uova, unendo il formaggio, del prezzemolo tritato, pepe e, se piace, anche un pizzico di noce moscata.

Quando la carne è ben cotta, versateci sopra il composto appena ottenuto ed infornate il tutto a 150°. Vi accorgerete quando il piatto sarà pronto, dalla doratura che andrà a formarsi in superficie.

Accompagnate il tutto con del buon vino rosso e preparate a leccarvi i baffi!

Lascia un Commento