close
pasta-mandorle

Ecco una ricetta tipica del Sud Italia e in particolare della Puglia: le paste di mandorla (detti anche marzapani).

Si preparano per lo più a Natale ed in generale in occasione delle festività, sono a base di farina di mandorla.

Nella ricetta non è presente altro tipo di farina per cui il prodotto è anche completamente gluten free.

Ingredienti

  • 1kg di mandorle tritate finemente (con o senza buccia a seconda dei gusti)
  • 1kg di zucchero
  • la scorza grattuggiata di un grosso limone non trattato
  • 5/6 uova
  • 150 ml di San Marzano Borsci (in mancanza Amaretto di Saronno, o altro liquore, volendo agli agrumi)
  • ciliegine candite, mandorle, chicchi di caffè, mandorle a lamelle,… per decorare.

Procedimento:

Mettere in congelatore per almeno due ore le mandorle e poi tritarle finemente. Io di solito non tolgo la pellicina alle mandorle, perché secondo me se ne perde in sapore.

Tuttavia per un aspetto meno rustico meglio pelarle scottandole un minuto in acqua bollente. Per tritarle in maniera più fine, potete aggiungere nel cutter da cucina una parte dello zucchero che utilizzerete nella ricetta.

Disporre la farina di mandorle e lo zucchero a fontana su una spianatoia, unire la buccia grattugiata del limone e versare al centro il liquore che avete scelto ed iniziare ad impastare. Unire gradualmente le uova valutando la consistenza: deve presentarsi piuttosto “duro” da lavorare, non superare in ogni caso le 6 uova!

Nota: se cuocerete le paste di mandorla nei pirottini di carta potete diminuire la quantità di zucchero (es. 700g su un chilo di mandorle)

Aiutandovi con i palmi delle mani inumiditi o in alternativa con due cucchiaini fate delle “palline”, a piacere farcite l’interno con un’amarena sciroppata, passare la pallina nello zucchero a velo (o volendo anche nel cocco) e adagiatele sulla placca da forno (o nei pirottini di carta).

In alternativa potete spremere il composto con un sac à poche con bocchetta a stella e decorarne la superficie con mezza ciliegina candita, o un chicco di caffè, una mandorla, ecc…

Cottura: 12/10 min a 180°

Attenzione: se il vostro forno tende a cuocere molto sul fondo sistemate la teglia nella parte alta, il rischio che i pasticcini brucino sul fondo, data la massiccia presenza di zucchero, è alto. Se necessario utilizzare due fogli di carta da forno sovrapposti tra la teglia e i pasticcini.

Autrice: Cle – Ma che Bontà.

Lascia un Commento