close
News

Le Strade del Vino e la cucina a Lucca

montecarlo_by_bleaucerise@flickr-225×300

I vini e i cibi toscani sono tra i più famosi in assoluto, chi non ha mai bevuto un Chianti o non ha mai sentito nominare il Brunello di Montalcino? Ma non è solo la zona tra Firenze e Siena a produrre ottimi vini, anzi.

Nella zona di Lucca, nel nordovest della Toscana si trova un vino ottimo e non certo sconosciuto vino: il Bianco di Montecarlo D.O.C..

Il piccolo paese, che con la Montecarlo dei Principi e Gran Premi ha in comune solo il nome, è circondato da colline piuttosto aride dove da sempre si coltivano viti e olivi.

Se, come detto, il Bianco è il primo prodotto riconosciuto di queste terre, negli ultimi anni sono sempre più apprezzati anche il vino Rosso e l’Olio di Montecarlo, anche questi D.O.C..

Ormai da oltre 10 anni, infatti, sono state costituite le “Strade del vino del Vino delle Colline Lucchesi e di Montecarlo” (qui il sito): un percorso enogastronomico, che oltre a vino e olio, permette anche di gustare le specialità locali.

Spostandosi di pochi chilometri si arriva a Lucca, il capoluogo di provincia. Si può passare un bel weekend a Lucca all’insegna dell’architettura medievale e del fascino delle mura meglio conservate al mondo, ma anche la cucina è un tesoro tutto da scoprire.

Tra i piatti tipici si trovano zuppe con legumi (fagioli bianchi prima di tutto), i tordelli, dei ravioli ripieni e al sugo di carne e i matuffi, un piatto di polenta tenera condito a strati con sugo di carne o funghi.

Lascia un Commento