close
Antipasti

Le Ficattole o Ciacce

ficattole1

La “Ficattola” o “Ciaccia” è un tipo di pasta fritta toscana tipica delle zone del Mugello e del pratese che, addirittura, se ne contendono l’origine.
Le ficattole sono il frutto dell’antica tradizione fiorentina delle friggitorie; luoghi deputati proprio alla frittura di svariati spuntini: polenta, pasta di pane, ciambelle, bomboloni, cenci.
Se le friggitorie stanno, però, piano piano scomparendo da Firenze, le ficattole rinascono a nuova vita grazie alla tradizione sempre più radicata delle sagre.
Non si contano, infatti, quelle interamente dedicate alle “ficattole”.

Ma vediamo come si consumano queste deliziose striscioline di pasta di pane. Innanzitutto sono ottime come antipasto o come stuzzichini da aperitivo e si consumano, principalmente, accompagnate da salumi (prosciutto e salame) o stracchino; anche se ne esiste una variante dolce, piuttosto rara, ricoperta di zucchero o farcita di marmellata.

ingredienti

  • Farina
  • Lievito
  • Acqua
  • Sale
  • Olio
tempo
Tempo di preparazione:
1 ora e mezza
livello_ricetta
Livello di difficoltà:
Basso

preparazione

Disponete la farina a fontana sul piano di lavoro.
Sciogliete il lievito in mezzo bicchiere d’acqua tiepida salata sale e mescolate tutto con la farina.
Raggiunta una consistenza morbida, impastate fino a ottenere una palla liscia e omogenea senza grumi che metterete in una ciotola infarinata. Copritela e lasciatela lievitare per un’ora.
Adesso rimpastate il tutto, tirate la pasta con il matterello fino allo spessore  di 4 mm e tagliate delle strisce rettangolari di pasta lunga circa 8-12 cm e larga circa 2-4 cm.

Nel frattempo scaldate in una padella l’olio (meglio se extra vergine) e, una volta bollente, buttatevi le strisce di pasta. Friggetele fino a che non avranno assunto un colore dorato, scolatele su carta assorbente e salatele.
Servitele in tavola ben calde.

Tags : ciacceficattolefrittosagre

Lascia un Commento